L’immagine a colori piu’ profonda del cielo del sud…

ESO ha appena rilasciato un’immagine del campo Chandra Deep Field South (CDF-S) ottenuta con il telescopio a largo campo Wide Field Imager, che fornisce una visione eccezionalmente chiara sull’universo lontano…

L’immagine e’ il risultato della composizione di circa 450 esposizioni, per un tempo totale di telescopio di quasi cinquanta ore. L’area coperta e’ di poco maggiore di quella corrispondente alla luna piena, e comprende circa 100.000 galassie, diverse migliaia di stelle e centinaia di quasar.



L’immagine profonda ottenuta con il WFI
(clicca sull’immagine per vedere la versione piu’ grande)
Credits: ESO

La nuova immagine del Wide Field Imager (montato sul telescopio da 2.2 m, con un campo di circa 36 x 34 arcmin) non e’ certo cosi’ profonda come le corrispondenti immagini del campi HST denominati “Hubble Deep Fields”, ma va sottolineato come questa copra un campo di vista ben 200 volte piu’ esteso.

Immagini di questo tipo sono utilissime per ottenere un censimento accurato della distribuzione e del numero di galassie distanti e quasar, consentendo uno studio dettagliato di tutte le fasi evolutive dell’universo, fin dalle sue prime fasi, allorche’ aveva appena due miliardi di anni.

Ulteriori dettagli disponibili sulla press release dell’ESO.

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.