HST trova stelle giovani nell’alone di Andromeda

Attraverso l’analisi di alcune tra le pi? profonde immagini in banda ottica mai acquisite finora, ? stato appena scoperto che circa un terzo delle stelle nell’alone di Andromeda si sono formate “solo” tra sei e otto miliardi di anni fa… molto meno di quanto previsto (oltre gli undici miliardi di anni).

La scoperta di tale popolazione giovane di stelle ? importante perch? porta a riconsiderare alcuni particolari della storia evolutiva di Andromeda (M31): si suppone infatti, da diverse indicazioni, che nella sua storia Andromeda abbia avuto uno o pi? episodi di collisione e fusione con altre galassie. In tale contesto, le stelle pi? giovani appena scoperte, potrebbero essere stelle della zona del disco galattico (sede di formazione stellare e dunque con alta presenza di stelle giovani) disperse nell’alone durante un evento di fusione con un’altra galassia, oppure stelle della stessa galassia distrutta nell’evento, come pure stelle formatesi in loco proprio durante la collisione…


Una delle nuove immagini dell’alone di Andromeda
Credit: NASA, ESA and T.M. Brown (STScI)

Gli scienziati ritengono necessarie altre osservazioni per decidere quale tra le varie possibilit? sia la pi? verosimile. In ogni caso, i dati appena raccolti potrebbero permette un significativo progresso nella comprensione dei meccanismi evolutivi e di interazione tra le galassie (oltre ad essere ovviamente importanti per una dettagliata comprensione della popolazione stellare delle galassie pi? vicine alla Via Lattea).

Approfondimenti: si consulti la press release sul sito di Hubble.

Related Posts with Thumbnails

Autore: Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.it