Quella grossa nuvola di gas…

Gli astronomi che studiano il quasar più distante finora scoperto, hanno individuato una grande “riserva di gas” intorno al quasar, contenente atomi che dovrebbero essere stati prodotti nell’interno di alcune fra le primissime stelle mai formatesi nell’universo.

La nube di gas è stata individuata tramite il Very Large Telescope (VLA) ed il radio interferometro europeo “Plateau de Bure”. Il gas, insieme con la galassia giovane che lo contiene, viene visto com’era quando l’universo aveva solo circa un sedicesimo della sua età attuale (che risulta secondo le ultime stime, pari a circa 13 miliardi di anni).

Immagine VLA di J1148+5251 (Credits: NRAO/AUI/NSF)

La galassia lontana, chiamata J1148+5251, ospita al suo interno un quasar, “alimentato” da un gigantesco buco nero. La galassia, presumibilmente uno tra i primi oggetti luminosi dell’universo viene vista come era circa “appena” 870 milioni di anni dopo il big bang.

Links:

La press release sul sito del National Radio Astronomy Observatory.

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *