La nana bianca piu’ vicina a noi ha una compagna

Durante la ricerca di corpi della grandezza idonea per essere considerati “pianeti” che possono trovarsi nel sistema stellare Epsilon Indi, gli astronomi che utilizzano il telescopio Gemini South in Cile hanno fatto una importante detezione…

In realta’, era noto gia’ dall’anno scorso che Epsilon Indi avese una compagna, chiamata Epsilon Indi B, ma non era mai stata osservata fino ad ora.

Epsilon Indi B appartiene alla categoria delle “nana bruna”, ovvero una stella fredde, molto piccole (tra le 30 e le 50 volte piu’ grandi di Giove, ma di dimensioni simili ad esso). Nonostante tutti i tentativi di osservarla, e’ stato necessario attendere la combinazione delle notevoli capacita’ in infrarosso del telescopio Gemini, accoppiate all’estrema sensibilita’ dello spettrografo ed imager chiamato PHOENIX, per “scovare” questo elusivo oggetto…


Epsilon Indi e la sua compagna (immagine acquisita da Gemini nella parte piu’ rossa dello spettro ottico)


Link:


Gemini press release

Related Posts with Thumbnails

Autore: Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.it

  • Musil87

    Magari ‘acchiappa’ di più su Google, piuttosto che essere un mero refuso, ma la nana in questione è bruna e non è bianca: oggetti stellari con storie agli antipodi, l’una non riesce mai a fondere l’idrogeno, l’altra hs bello che finito di farlo.