Studi di supernovae confermano l’espansione “accelerata” dell’universo

Sono ben undici le supernovae di “tipo Ia” studiate con il telescopio Hubble, che portano nuove informazioni sull’espansione dell’universo, secondo gli ultimi risultati del Supernova Cosmology Project (SCP).

L’articolo scientifico con i risultati dell’indagine e’ in corso di pubblicazione sulla rivista Astrophysical Journal, e la versione preprint e’ comunque gia’ disponibile in rete.

Le curve di luce e gli spettri di undici supernovae lontane costituiscono un “insieme di dati incredibilmente bello, il piu’ esteso finora raccolto esclusivamente dallo spazio”, dice Saul Perlmutter, un astrofisico al Lawrence Berkeley National Laboratory, a capo del progetto SCP (il progetto e’ una collaborazione internazionale di ricercatori di diversi paesi),

Com’e’ noto da tempo agli astronomi, le supernovae di “tipo Ia” sono tra le migliori “candele standard”, poiche’ sono assai simili tra loro per brillantezza. Tale caratteristica permette una valutazione accurata della loro distanza, aspetto assai importante, unito al fatto non trascurabile che esse sono cosi’ luminose che si possono vedere a miliardi di anni luce di distanza.



Le immagini di supernovae fatte da HST, essendo acquisite fuori dall’atmosfera terrestre, risultano assai piu’ definite di quelle prese da Terra, e di conseguenza permettono una misurazione della distanza decisamente piu’ accurata!

Credit: Berkeley Lab News


I nuovi risultati rinforzano l’importante scoperta, annunciata dal Supernova Cosmology Project gia’ nel 1998, che l’espansione dell’universo e’ in accelerazione, a motivo di una “misteriosa” energia che pervade lo spazio, dando impulso all’espansione stessa.


Credit:


Berkeley Lab Research News

Related Posts with Thumbnails

Autore: Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.it