Da IBM un supercomputer per l’astronomia…

IBM and ASTRON, una importante organizzazione astronomica olandese, hanno annunciato pochi giorni fa che utilizzaranno la tecnologia dei supercomputer  IBM Blue Gene/L come base per sviluppare un nuovo tipo di radiotelescopio, capace di investigare la struttura dell'Universo a miliardi di anni indietro da ora…


Questa collaborazione, focalizata nel trattamento di un'alta quantita' di dati tramite supercomputers, permettera' agli astronomi di  condurre delle ricerche altrimenti irrealizzabili. Gli scienziati dovrebbero riuscire ad investigare la struttura delle prime stelle e galassie formatesi nell'Universo… Ci si attende che il sistema Blue Gene/L venga completato verso la meta' del 2005. 

Approfondimenti:

http://www.programmazione.it/index.php?entity=enews&idNews=9083

http://www.astron.nl/press/IBM_dutch_scientists.htm

http://punto-informatico.it/p.asp?i=41944 (su Blu Gene/L e linux)

Related Posts with Thumbnails

Autore: Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.it