La galassia pi? lontana!

Situata a 13 miliardi di anni luce dal nostro pianeta, e' l'oggetto piu' distante dalla Terra finora individuato. Avvistata da un'equipe di astrofisici, proprio grazie a quel telescopio spaziale (Hubble) che la Nasa avrebbe deciso di mandare in pensione…!


Il telescopio Hubble
WASHINGTON – E' una piccola galassia, distante 13 miliardi di anni luce, l'oggetto conosciuto pi? lontano dalla Terra. A individuarlo ? stata una ?quipe di astrofisici grazie a due potenti telescopi, uno nello spazio, lo Hubble, e l'altro alle Hawaii, il Keck. La distanza dalla Terra, circa 13 miliardi di anni luce, ci svela che la luce che perviene dalla piccola galassia, ? stata emessa quando l'universo era nato da poco, cio? da circa 750 milioni di anni. E' questa la teoria di Richard Ellis, astronomo del California Institute of Technology e padre della ricerca.

Una scoperta, che secondo gli astrofisici, non ? che l'ennesima dimostrazione dell'utilit? del telescopio Hubble, che la Nasa ha invece recentemente deciso di mandare in pensione. L'Agenzia spaziale Usa ha infatti confermato di non voler inviare un altro shuttle per il mantenimento di Hubble, al quale a questo punto non rimarrebbero che altri tre anni di attivit?.

“Noi abbiamo bisogno di Hubble…non avremmo potuto fare questa scoperta senza il telescopio”, ha dichiarato Richard Ellis. “Il nuovo oggetto osservato – ha dichiarato lo scienziato – ? un piccolo e compatto sistema di stelle”.

L'osservazione della galassia, piccola e lontanissima, ? stata resa possibile da un effetto naturale di amplificazione della luce provocato da un ammasso di galassie chiamato Abell 2218, che devia e moltiplica l'intensit? della luce emessa dalla galassia lontanissima. Abell 2218 ? stata usata semplicemente come una “lente gravitazionale”.

I risultati della ricerca dell'?quipe internazionale sono stati resi pubblici durante l'annuale riunione dell'American Association per il progresso della scienza, che si sta svolgendo a Seattle.


dal sito www.repubblica.it

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.