Dalla nebulosa M17, nuove indicazioni sulla formazione delle stelle di grande massa

Grazie ad un notevole lavoro osservativo svolto con differenti telescopi, gran parte dei quali “in forza” all'European Space Observatoy (ESO), un gruppo di astronomi europei ? stato in grado di mostrare come all'interno della nebulosa M17 si stia formando una stella di grande massa…

Risulta interessante in questa ricerca come il meccanismo di formazione sia lo stesso di quello tipico delle stelle di massa piccola, ovvero l'accrescimento di materia tramite un disco circumstellare.

Per raggiungere tali conclusioni, gli astronomi hanno utilizzato strumenti che operano in banda infrarossa, capaci di penetrare la nube molecolare di M 17, in modo tale che potesse essere rilevata la debole emissione proveniente da un addensamento di stelle massive, che usualmente risulta “nascosta” dallo spesso strato di gas e polveri della nebulosa.

In tal modo, si ? riusciti anche a scorgere un sistema che con buona probabilit? risulta composto da una stella in formazione, di grande massa, circondata da un esteso disco di accrescimento, e accompagnata da una intensa emissione energetica a struttura bipolare.

Queste nuove osservazioni corroborano i recenti calcoli teorici secondo i quali le stelle fino a quaranta volte pi? massive del Sole, possono essersi formate dagli stessi processi che risultano importanti per le stelle di massa ben pi? piccola…

Link:

http://www.eso.org/outreach/press-rel/pr-2004/pr-12-04.html




La regione di cielo intorno alle nebulosa M17
(Credits: ESO)

Related Posts with Thumbnails
Print Friendly, PDF & Email

Autore: Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me