Missione Rosetta verso una cometa.

La missione Rosetta, lanciata il 2/3/04, pu? contribuire a svelare i segreti della vita primordiale sulla Terra. Rosetta sar? la prima missione di una sonda ad orbitare ed atterrare su una cometa.

A seguito della decisione di non lanciare Rosetta nel gennaio 2003, gli scienziati hanno esaminato molti scenari alternativi valutando ciascuno in base all'attesa ricaduta scientifica ed ai rischi insiti nel cambiamento di obiettivo. Nel maggio 2003 a Rosetta venne assegnato come obiettivo la cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko. Nel corso del suo viaggio la sonda si avvarr? della attrazione gravitazionale della Terra e di Marte allo scopo di ottimizzare la sua traiettoria. Le comete conservano informazioni sulla formazione del sistema solare avvenuta circa 4,6 miliardi di anni fa. Atterrare su una cometa ed analizzarne la superficie costituisce una tappa importante per la comprensione delle origini del Sole e dei pianeti. E' anche un'opportunit? tecnologica davvero unica. Appena toccato il suolo la sonda si ancorer? alla roccia attraverso opportuni dispositivi al fine di rimanere stabile. Le istruzioni dalla Terra richiedono circa 50 minuti per raggiungere la sonda, motivo per cui Rosetta deve essere in grado di autogestirsi. Essa user? sofisticati computer di bordo per la gestione dei dati ed il controllo dell'orbita. Rosetta costituisce una delle pi? eccitanti missioni mai lanciate nello spazio dato che molte delle complesse manovre di navigazione ed atterraggio ? necessario che si svolgano automaticamente senza alcuno spazio di errore.

Tradotto ed adattato da
http://www.esa.int/esaSC/120389_index_0.html

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro.
http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *