La luna Dione, vista da Cassini

La sonda Cassini questa volta ci regala delle stupende immagini della luna di Saturno chiamata Dione, un freddo mondo di ghiaccio…

Dalle immagini si vede la luna Dione che si staglia davanti ad una porzione di Saturno, con uno degli anelli ben visibile (la “striscia” nella parte inferiore della foto)… Pochi giorni fa, la sonda ha effettuato il suo unico passaggio vicino alla piccola luna, regalandoci queste belle immagini: sono state ottenute ad una distanza di quasi 40.000 km dalla superficie con la camera a largo angolo.

Come molte delle sue controparti nel sistema di Saturno, anche Dione mostra, dalle foto, una superficie molto “craterizzata”. Più particolari, come una sorta di “firma” tutta sua, appaiono i terreni striati che ricoprono un intero lato della luna.

Mi pare molto interessante il fatto che il team che lavora sullo spettrografo UV di Cassini abbia individuato la presenza di ghiaccio d’acqua sulla superficie, con anche delle forti variazioni spaziali di luminosità, che porterebbero a pensare alla presenza di crepe e fratture nel ghiaccio stesso.

Gli scienziati sono al lavoro per analizzare i dati e capire, tra l’altro, le differenze che si trovano tra Dione e la luna Enceladus.

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro.
http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.