Spitzer trova i più lontani ammassi di galassie mai osservati…


Il telescopio spaziale Spitzer (NASA) è stato impiegato per una fruttuosa “caccia” ai più lontani ammassi di galassie…

L’obiettivo di questo peculiare “safari”, gli ammassi di galassie nell’universo più distante, sono pochi e lontani: in pratica, nessun ammasso era stato mai trovato piu’ lontano di 7 miliardi di anni luce dalla Terra.

Per rintracciare tali ammassi, il gruppo che ha condotto la ricerca ha dovuto innanzitutto compiere una accurata selezione di “candidati”, scelti da un set di immagini infrarosse di Spitzer, insieme con cataloghi prodotti da telescopi con base a Terra.

In secondo luogo, una prima stima di distanza è stata effettuata sulla base dei colori di tali oggetti. Dopodichè, il gruppo di candidati più promettenti è stato osservato con uno spettrografo montato al W.M. Keck Observatory alle Hawaii.

Alla fine, sono state “acchiappate” con Spitzer alcune galassie distantida noi anche 9 miliardi di anni luce – compresi i più lontani ammassi di galassie mai trovati. Tali ammassi praticamente vivevano in un era in cui l’Universo era “giovane” di appena 4.5 miliardi di anni (da recenti stime, l’età dell’Universo attuale e’ di circa 13.7 miliardi di anni)



http://www.spitzer.caltech.edu/Media/happenings/20060321/

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.