Le peculiarità di “1E161348-5055″…

E’ quasi sicuramente una stella di neutroni, è una sorgente di raggi X e mostra, tutte insieme, caratteristiche finora osservate per sorgenti di tipo diverso….

“1E161348-5055, o più brevemente 1E, sta relativamente vicino a noi, a circa 10.000 anni luce, al centro di quel che resta della esplosione di una Supernova, RCW 103. Il paziente e brillante studio di un gruppo di ricercatori italiani dell’INAF e dell’Università degli Studi di Pavia, effettuato grazie al satellite dell’ESA XMM-Newton, induce gli scienziati a proporre nuovi scenari per la formazione di stelle di neutroni, oggetti celesti fra i più piccoli ma densi, che rappresentano la fase finale dell’evoluzione di stelle di massa medio grande. 1E potrebbe essere il “capostipite” di una nuova classe di corpi celesti finora sconosciuti. L’importanza dello studio ha indotto la rivista Science ad anticiparne la pubblicazione nel suo sito Web….”


Comunicato stampa INAF

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *