Hyperion, la piccola “luna erosa” di Saturno

Hyperion è una piccola luna di Saturno, scoperta nel 1848, larga poco meno di 300 chilometri. Ora una serie di immagini acquisite dalla sonda Cassini, ha reso possibile una accurata ricostruzione in falsi colori, ideata appositamente allo scopo di evidenziare le diverse caratteristiche geologiche…

Una immagine a “colori estremamente falsi” viene dichiarata sul sito della NASA. Ed in effetti i colori non devono trarre in inganno: non sono i veri colori della piccola luna, infatti, ma sono stati prodotti mettendo insieme diverse immagini acquisite dalla sonda Cassini, con lo scopo di creare una mappa di colori, che mettesse in risalto le caratteristiche geologiche del piccolo corpo celeste.


Image Hosted by ImageShack.us

Credits: NASA/JPL/Space Science Institute

Dall’analisi dell’immagine si percepisce chiaramente come le caratteristiche geologiche di
Hyperion possano variare parecchio lungo la sua superficie: l’origine di tali differenze non è ancora completamente chiarita, ma potrebbe essere collegata a sottili differenze nella composizione del materiale in superficie, come pure alla grandezza dei “grani” che costituiscono le unità elementari della superficie ghiacciata della luna…

Le immagini sono state acquisite dalla sonda quando era ad una distanza di circa 294.000 chilometri da Hyperion: la scala dell’immagine è tale che ogni “pixel” (unità elementare della foto) copre un’area di circa 2 chilometri sulla superficie di Hyperion.



http://saturn.jpl.nasa.gov/multimedia/images/image-details.cfm?imageID=2223

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro.
http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *