Mappare l’Universo con software (quasi) open source…

Gli astronomi del “New York City’s Hayden Planetarium” e del “Rose Center for Earth and Space” sono convinti che l’esplorazione dello spazio dovrebbe essere facilmente accessibile a tutti. Per rendere questo possibile, offrono un atlante interattivo dell’Universo, che ognuno può scaricarsi gratis, liberamente…

La licenza del “Digital Universe” (questo il nome del software), sebbene non sia rigorosamente “Open Source” (a sorgente aperta), permette agli utenti di scaricare il programma liberamente, di distribuirne copie agli amici, come pure di aggiungere dati o modificare quelli già esistenti… Gli autori infatti ritengono (e ben fanno, a parer mio…) che l’esperienza dell’esplorazione dell’Universo dovrebbe essere possibile per tutti.



http://www.linux.com/article.pl?sid=06/11/09/160217


Vi interessa l’astronomia “open source”? Ne volete sapere di più? Lasciate un commento a questa notizia, e vedremo di illustrare in alcuni post successivi, altri “blasonati” programmi liberamente scaricabili, come Kstar, Celestia, e tanti altri… !

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro.
http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *