L’aurora “della cometa”……

La cometa McNaught, la “Grande Cometa” del 2006, non è ormai più visibile dall’emisfero nord. Tuttavia, ancora è capace di regalare un affascinante spettacolo per gli osservatori dell’emisfero sud: in particolare in Cile, all’Osservatorio del Paranal, sono riusciti a catturare delle spettacolari immagini…

La cometa McNaught ha passato il punto di massimo avvicinamento al Sole il giorno 12 di questo mese, essendo passata ben all’interno dell’orbita di Mercurio, con una distanza minima dalla nostra stella pari ad appena il 17% della distanza media Terra-Sole. Il 13 gennaio, pertanto, la cometa ha raggiunto la sua massima magnitudine apparente, allorchè si è presentata come un corpo celeste addirittura più luminoso del pianeta Venere!

Ebbene, anche se inizialmente la cometa era visibile nell’emisfero nord, dopo aver passato il punto di minima distanza dal Sole, è diventata visibile per l’altro emisfero, entrando nella costellazione del “Microscopio” il giorno 18.

Naturalmente, gli astronomi dell’osservatorio ESO in Cile non si potevano far scappare questa occasione, e infatti sono riusciti a catturare delle immagini davvero interessanti della cometa, inclusa una in cui sembra di trovarsi di fronte ad una stupenda aurora…



La coda della cometa McNaught osservata la sera del 17 gennaio dal Paranal (Cile), mentre la cometa era appena appena “tramontata”.
Notare come lo spettacolo risultante assomigli a quello di una stupenda aurora…!

Credits: ESO website



ESO Press Release

Related Posts with Thumbnails
Print Friendly, PDF & Email

Autore: Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me