Eris, più grande di Plutone

Tempi duri per Plutone: dopo essere stato “derubricato” dalla categoria di pianeta, ora si scopre che vi sono diversi “pianeti nani” simili a lui nel Sistema Solare, ed alcuni (come nel caso di Eris) addirittura più grandi!

La ricerca è stata condotta in collaborazione tra il Telescopio Spaziale Hubble e l’osservatorio del Keck, con l’obiettivo di misurare precisamente la massa di Eris, il più grande di una nuova classe di “pianeti nani” nel nostro Sistema Solare. A quanto pare, Eris è circa 1.27 volte più massivo di Plutone, che fino a ieri era considerato il più grande componente della Fascia di Kuiper di oggetti “ghiacciati” al di là di Nettuno.

Le osservazioni di Hubble nel 2006 aveveno già mostrato come Eris fosse fisicamente appena più esteso di Plutone; tuttavia la misura della sua massa è stata possibile solo osservando il moto orbitale della luna Dysnomia intorno ad Eris. Una serie di immagini di Dysnomia in varie fasi della sua orbita sono state acquisite da Hubble e dal Keck, e l’analisi di tali immagini ha portato alla determinazione della sua massa.


Image Hosted by ImageShack.us

Eris e la sua luna Dysnomia (Credits: Hubble)

Alla luce di scoperte come questa, risulta forse più comprensibile il fatto che Plutone sia stato declassato al rango di Pianeta Nano dall’Unione Astronomica Internazionale: se così non fosse stato, infatti, avremmo un numero di “pianeti” nel Sistema Solare decisamente molto più alto di quanto ritenuto fino a pochissimo tempo fa…


HubbleSite Press Release

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro.
http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.