Per la vita, ci vuole una stella tranquilla…

Una delle notizie astronomiche più suggestive dell’anno è stata la scoperta di un pianeta di dimensioni circa pari alla Terra, orbitante intorno alla stella Gliese 581. Perchè si possa pensare alla possibilità di forme di vita, ci vuole però una stella “stabile”…

… e questo pare sia il caso!

Sappiamo che il pianeta si muove nella “zona abitabile”, ovvero alla giusta distanza dalla stella madre, in modo che l’acqua sia presente sul pianeta in forma liquida. Ma perchè si creino le condizioni per la vita, ci vuole anche una stella con determinate caratteristiche: secondo una nuova ricognizione, Gliese 581 le soddisferebbe in pieno…

L’indagine è stata condotta dal telescopio canadese MOST (chiamato, con un gioco di parole, l’Humble Space Telescope, “l’umile telescopio spaziale”): nonostante il nome, comunque, ha la capacità di osservare cambiamenti in magnitudine con una incredibile sensibilità. MOST si è concentrata su Gliese 581 per ben sei settimane, osservandone ogni variazione di luce.

Secondo alcuni ricercatori della British Columbia University, la luminosità della stella è cambiata soltanto di valori ben inferiori ad un centesimo durante le osservazioni: questo significa che il flusso di energia della stella rimane ben stabile nel tempo.

Dunque, per quel che sappiamo allo stato attuale, Gliese 581c ha acqua liquida ed una stella “gentile” e stabile.. buone notizie per le condizioni adatte ad ospitare forme di vita!



UBC PRess Release

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *