Pianeti e dischi stellari “leggeri”…

Un gruppo di astronomi giapponesi ha trovato uno dei dischi stellari più “leggeri” mai individuato, un posto dove potrebbero anche formarsi pianeti di dimensioni simili alla Terra…

Utilizzando il potente telescopio Subaru, un gruppo di astronomi proveniente da diverse università giapponesi ha individuato un disco stellare piuttosto piccolo, intorno ad una stella vicina, e relativamente “minuta”, chiamata FN Tau. La sua età è probabilmente di “soli” centomila anni, e contiene appena un decimo della massa del nostro Sole.

Rilevare i dischi di gas e polveri circumstellari intorno alle stelle appena formate è difficile, perchè la loro luminosità è molto bassa. Infatti, tutti i dischi visti finora sono localizzati intorno a stelle del tipo del Sole: il più piccolo visto finora era sette volte più grande di FN Tau.

La cosa che interessa molto gli astronomi è capire che tipo di pianeti si possono formare in un disco piccolo come questo, visto che i modelli indicano come da tali ambienti potrebbero formarsi pianeti delle dimensioni paragonabili alla Terra: i ricercatori hanno in programma di effettuare osservazioni più dettagliate, con uno strumento in via di allestimento, che sarà posizionato anch’esso al Subaru, e sarà in grado di risolvere i dettagli della struttura del disco…


La notizia su Universe Today

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *