Ghiacciai “sepolti” su Marte?

Cosa ha creato gli ampi altipiani sul pianeta Marte? Nuove immagini provenienti dal Mars Reconnaissance Orbiter propongono una ipotesi eccitante: ampi strati di ghiaccio coperto da polvere…?

Per la precisione, la sonda Mars Reconnaissance Orbiter ha fornito nuove immagini radar analizzando le quali si fa strada una suggestiva ipotesi; ovvero il fatto che tali vastissimi altipiani potrebbero essere stati creati come enormi ghiacciai, il cui ghiaccio non è immediatamente in superficie ma giace come nascosto da uno strato di polvere opaca (che impedisce anche che il ghiaccio possa evaporare nella tenue atmosfera del pianeta).



La cosa è davvero intrigante: basti pensare al fatto che se così fosse davvero, questa verrebbe a costituire la più grande quantità di ghiaccio d’acqua scoperta nel pianeta al di fuori dei poli marziani, quantità di molto superiore a quella recentemente scoperta dal lander Phoenix.

Al di là del fatto che resta da capire ancora come si siano formati i ghiacciai in dettaglio, non possiamo fare a meno di stupirci di come anche i pianeti che crediamo di conoscere “bene” in realtà ci riservino continue sorprese: l’esplorazione di Marte d’altro canto è ben lungi dall’essere terminata, come testimonia anche il fatto che la NASA stia già progettando il prossimo rover…


Data Reconstruction Credit : NASA/JPL-Caltech/UTA/UA/MSSS/ESA/DLR/JPL Solar System Visualization Projec



APOD del 24 novembre 2008

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *