Tra le dune di Marte, spunta l’ombra di Opportunità…

Qualcosa si muove, su Marte: è certo. Se non altro, sono i robot costruiti ed inviati dall’uomo che continuano pazientemente a percorrere le lande apparentemente desolate della superficie del pianeta. Sia Opportunity che la sua sonda “sorella” Spirit, infatti, sono ormai entrati nel loro sesto anno su Marte, prolungando così l’esplorazione del pianeta rosso oltre le aspettative originali per la durata delle rispettive missioni.

L’immagine qui mostrata è una composizione di recenti foto acquisite dalla navigation camera istallata in cima ad Opportunity, che si trova nel Meridiani Planum. Sono ben visibili, tra l’altro, le tracce parallele del rover Spirit, alcune sue parti metalliche, e l’ombra scura dello strumento fotografico del rover stesso.

Al momento, Opportunity è in viaggio verso il grande cratere di Endeavor, mentre Spirit si sta cimentando nella scalata di una peculiare struttura rocciosa conosciuta come Home Plate. Se riesce a sopravvivere all’assai inospitale ambiente marziano, Opportunity dovrebbe giungere al cratere Endeavor in un paio di anni; con i dati che verrebbero inviati a Terra, potremmo davvero rivoluzionare la nostra conoscenza di questo antico territorio di Marte…

APOD Marzo 24

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.