Anche Google celebra i 20 anni di Hubble

Un veloce aggiornamento all’articolo precedente che si occupava del ventennale di attività del Telescopio Spaziale Hubble. Ebbene, era mai possibile che la ricorrenza potesse sfuggire al gigante dei motori di ricerca, il celeberrimo Google? Ecco infatti come salutava i visitatori della sua pagina nella giornata di oggi (la schermata l’ho acquisita oggi pomeriggio, ora sembra già tornata alla struttura “classica”)

Anche Google festeggia Hubble (Crediti: Google)

Al di là della simpatia dell’operazione, forse questo fa anche riflettere sul fatto che vi sono alcuni “grandi strumenti” – e Hubble è senz’altro uno di questi – che non solo hanno fatto (e stanno facendo) la storia della moderna astronomia, ma hanno anche un impatto assai deciso e chiaro in una cerchia ben più allargata dei normali “addetti ai lavori”.

Hubble fa ormai parte del patrimonio comune di chiunque sia curioso di cose c’è sopra la sua testa.. e questo è un grandissimo risultato, non meno importante della enorme quantità di dati scientifici che ha portato a terra in questi venti anni. Gli dobbiamo veramente tanto, della nostra moderna conoscenza del cielo.

Ancora complimenti, Hubble!! 😉

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

6 pensieri su “Anche Google celebra i 20 anni di Hubble

  1. Cara Sabrina, buongiorno e buon inizio settimana a te!!
    Ho visto che hai ripreso il mio piccolo post di sabato, hai fatto benissimo (anche ad espanderlo con la foto!). Certo Hubble è un “giovanotto” che ha portato a casa già un bel pò di risultati.. e promette di continuare bene! Augurissimi Hubble!! 😉

  2. Sembra ieri, Marco, quando lo Shuttle ha preso il volo… Eppure, sono passati vent'anni. Vent'anni di grandi osservazioni, rivelazioni, emozioni…
    La mia tesi di laurea è stata legata ai dati di Hubble, in particolare agli spettri ottenuti con con lo STIS (Space Telescope Imaging Spectrograph) che è stato sostituito qualche anno fa… Hubble ha reso felici molte persone, Marco …

    Augurissimi Hubble, continua così!!!! :-)))

  3. … e la mia tesi di dottorato, sulla fotometria di stelle in galassie (guarda un pò) del Gruppo Locale, deve moltissimo alla disponibilità dei dati di Hubble (per giunta, molti di “archivio” acquisiti liberamente grazie alla politica di apertura dell'archivio del telescopio spaziale). Se c'è uno strumento moderno che ha rivoluzionato l'astronomia, non potrebbe che essere questo!

  4. Immaginavo che fosse stato così anche per te!!! Qusto Blog ti ricorda continuamente il tuo lavoro :-)))
    Siamo due grandi fan di Hubble e due astronomi laureati e dottorati grazie ai suoi dati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *