Brasile in fiamme

di Sabrina Masiero – Dipartimento di Astronomia, Università degli Studi di Padova

Gli incendi in Brasile. Cortesia: MODIS Rapid Response Team – NASA GSFC.

Vari incendi, divampati lungo il bordo sud orientale della Foresta Pluviale Amazzonica, sono stati ripresi dal Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer (MODIS) a bordo del satellite Aqua della NASA il 17 agosto scorso. Il rosso marca il contorno del luogo ove il sensore MODIS ha rilevato un picco termico, molto probabilmente un incendio. Un fumo denso vela la foresta verde, qui in grigio.

Gli incendi vengono usati frequentemente per eliminare gli alberi e far spazio a nuove terre di pascolo o per le colture. La maggior parte di questi incendi, ripresi in questa immagine, sono raggruppati lungo il bordo della foresta che si affaccia su terreni già ripuliti in precedenza, e che qui appaiono di color marrone. Non è possibile da una sola immagine risalire alle cause degli incendi, anche se la loro posizione, al margine della foresta, suggerisce che siano di natura dolosa.

Misurazioni compiute da satellite forniscono una visione d’insieme dell’estensione del fuoco in un’area vasta e remota come il Bacino dell’Amazzonia. E’ anche vero che gli incendi divampano durante la stagione secca con una certa periodicità, ma il 2010 ha mostrato di essere un anno davvero insolito. Secondo quanto riportato dalla BBC News, i satelliti hanno rilevato un aumento di un fattore tre nel numeo di incendi in cinque stati brasiliani.

Fonte Earth Observatory – NASA: http://earthobservatory.nasa.gov/NaturalHazards/view.php?id=45349.
Riferimenti: BBC News, 15 agosto 2010, Cortesia immagini: MODIS Rapid Response Team del NASA GSFC.

Post pubblicato originariamente su Climate Summit Italia: http://theclimatesummitit.blogspot.com/2010/08/gli-incendi-in-brasile.html.

Sabrina

Related Posts with Thumbnails