Dallo spazio una risposta ai cambiamenti climatici

L’immagine di sinistra è stata ottenuta nell’aprile 2001. Essa mostra il calore irradiato dalla superficie e dall’atmosfera terrestre verso lo spazio esterno. L’immagine di destra, che risale sempre all’aprile 2001, mostra la radiazione solare riflessa indietro nello spazio dagli oceani, dalle distese terrestri, dalle nubi e dall’aerosol. Per comprendere in modo più preciso e accurato i cambiamenti climatici è necessario capire che cosa determina le variazioni nell’equilibrio energetico terrestre.
Entrambe le foto sono state riprese da CERES (Clouds and the Earth’s Radiant Energy System) e potranno aiutare a trovare una risposta.

Fonte NASA Earth-Climate Change: http://climate.nasa.gov/stateOfFlux/index.cfm. Pubblicato originariamente su Climate Summit Italia: http://theclimatesummitit.blogspot.com/2010/08/dallo-spazio-una-risposta-ai.html .

Sabrina Masiero

Pubblicato da

Sabrina

Ph Doctor in Astronomy (University of Padova, Italy). Translator of the Official Comic Book of the International Year of Astronomy 2009 (IYA2009), "The Lives of Galileo" by Fiami. Member of The Climate Summit Italia. 2013- Project GAPS (Global Architecture of Planetary Systems)-HARPS-N at INAF-Osservatorio Astronomico di Padova and Telescopio Nazionale Galileo (TNG)-Fundacion Galileo Galilei (La Palma, Canary Islands).

5 pensieri su “Dallo spazio una risposta ai cambiamenti climatici

  1. Molto interessante questa vista “dall'esterno” ! Perdonate la facile filosofia ma.. è proprio vero, a volte bisogna prendere le distanze da qualcosa per poterlo osservare e capire meglio, non vi pare??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.