Keplero scopre un pianeta extrasolare roccioso!

La missione Keplero della NASA ha confermato da poco la scoperta del suo primo pianeta roccioso, chiamato Kepler-10b. Misura 1,4 volte le dimensioni della Terra, e dovrebbe essere il più piccolo pianeta mai scoperto al di fuori del Sistema Solare!

La scoperta dell’esopianete è basata su più di otto mesi di paziente raccolta di dati, acquisiti dalla sonda dal maggio del 209 fino a gennaio del 2010.

Le migliori capacitù di Keplero si sono indirizzate ad ottenere questo risultato, una prima solida evidenza di un pianeta roccioso orbitante intorno ad una stella diversa dal nostro Sole, dicono alla NASA.

Una rappresentazione artistica del piccolo pianeta roccioso (Crediti: NASA)

Le misure fotometriche super-precise di Keplero sono state in grado di misurare la piccola diminuzione nella brillanza di una stella, che capita quando un pianeta passa davanti ad essa, oscurandone una piccola parte. Le dimensioni del pianeta possono essere derivate proprio studiando tale calo periodico in luminosità. Anche la distanza tra la stella e il pianeta può essere derivata, studiando l’intervallo di tempo tra due successive “cadute” della luce stellare.

Alla NASA non nascondono l’entusiasmo per la scoperta. Sebbene infatti il pianeta sia fuori dalla cosiddetta “zona abitabile”, nondimeno per il  team la scoperta è una brillante dimostrazione delle potenzialità della sonda, e molte altre sorprese potrebbero essere dietro l’angolo…

NASA Press Release

Related Posts with Thumbnails

Autore: Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.it