L’ultima partenza del Discovery

L’accensione dei motori principali. Cortesia NASA.

Il Discovery lascia la rampa di lancio. Cortesia NASA.

Telecamera esterna con sguardo sui booster laterali (che si vedono in bianco) e sul serbatoio centrale (in giallo chiaro). Lo Shuttle si trova nella parte superiore dell’immagine. Cortesia NASA.

Lo Shuttle continua a salire per raggiungere l’orbita a circa 400 chilometri di distanza dalla superficie. Cortesia NASA.

La separazione dei due booster laterali è avvenuta con successo. Cortesia NASA.

Lo Shuttle continua il suo viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale dove ad atterlo vi è anche il nostro astronauta Paolo Nespoli. Cortesia NASA.


Il giorno del lancio: http://www.nasa.gov/multimedia/videogallery/index.html?media_id=66272621
Gli astronauti vengono vestiti e raggiungono la rampa di lancio: http://www.nasa.gov/multimedia/videogallery/index.html?media_id=66272621
Gli astronauti a bordo: http://www.nasa.gov/multimedia/videogallery/index.html?media_id=66272621
Il video dell’ultima missione Discovery è disponibile su YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=RxFwUG9PiYM
Il Discovery in orbita: http://www.nasa.gov/multimedia/videogallery/index.html?media_id=66272621

Sabrina

Pubblicato da

Sabrina

Ph Doctor in Astronomy (University of Padova, Italy). Translator of the Official Comic Book of the International Year of Astronomy 2009 (IYA2009), "The Lives of Galileo" by Fiami. Member of The Climate Summit Italia. 2013- Project GAPS (Global Architecture of Planetary Systems)-HARPS-N at INAF-Osservatorio Astronomico di Padova and Telescopio Nazionale Galileo (TNG)-Fundacion Galileo Galilei (La Palma, Canary Islands).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.