Aurora nei cieli della Norvegia

Una luminosa aurora sopra le Alpi Sunnmøre della Norvegia ripresa il 20 gennaio 2010. Intense bande di colore verde danzano nel cielo norvegese nel pieno della notte e rimangono visibili per gran parte di essa.

All’inizio del 2010 si registrò una diminuzione di formazione di aurore boreali come conseguenza di una minore attività solare e di una scarsa formazione di macchie solari sulla fotosfera della nostra stella.

Le aurore sono il risultato dell’interazione fra le particelle del vento solare che si muovono ad altissima velocità e l’alta atmosfera (magnetosfera). Si tratta principalmente di elettroni che vengono guidati lungo le linee del campo magnetico terrestre verso il polo nord e il polo sud magnetico dove interagiscono con le molecole della nostra atmosfera. Dalla ricombinazione di due particelle d’aria viene emessa della radiazione. I colori dipendono dalla frequenza della radiazione emessa (o dalla lunghezza d’onda, intesa come inverso della frequenza). In questo caso il colore verde dipende dall’emissione dell’ossigeno atomico a 530 nanometri, nella regione verde dello spettro visibile.

Fonte Earth Science Picture of the Day: http://epod.usra.edu/blog/2010/02/red-and-green-aurora.html
Fotografo: Geir T. Øye

Sabrina

Related Posts with Thumbnails

Autore: Sabrina

Ph Doctor in Astronomy (University of Padova, Italy). Translator of the Official Comic Book of the International Year of Astronomy 2009 (IYA2009), "The Lives of Galileo" by Fiami. Member of The Climate Summit Italia. 2013- Project GAPS (Global Architecture of Planetary Systems)-HARPS-N at INAF-Osservatorio Astronomico di Padova and Telescopio Nazionale Galileo (TNG)-Fundacion Galileo Galilei (La Palma, Canary Islands).