15 giugno 2011: appuntamento con l’eclissi di Luna

Informazioni sul sito della NASA:  http://eclipse.gsfc.nasa.gov/OH/OHfigures/OH2011-Fig03.pdf e su: http://eclipse.gsfc.nasa.gov/eclipse.html


 

 

L’eclissi di Luna si verifica ogniqualvolta la Luna si trova a transitare nel cono d’ombra della Terra. I tre oggetti, Sole, Terra, Luna sono tutti in movimento, con velocità differenti. I raggi solari sono diretti in tutte le direzioni. Quando colpiscono la Terra, geometricamente, nella parte non colpita direttamente del Sole, si osserva la formazione di un cono, entro cui la Luna transita nel momemnto in cui si parla di eclissi.

In questa occasione, l’eclissi non sarà osservabile completamente, dall’inizio fino alla fine. Infatti, essa sorgerà all’orizzonte poco prima della totalità, e quindi non potremo osservare l’entrata nella penombra e della parzialità.
L’allineamento dei tre corpi sarà molto buono, tanto da ritenerla molto centrale, un fenomeno che non avveniva da molti decenni e comporterà il verificarsi di un altro fenomeno: la  “scomparsa della Luna”, ossia si osserverà una Luna così profondamente immersa nel cono d’ombra da risultare  molto scura e forse quasi invisibile.

La Luna sorgerà alle 20:48 (già in penombra) ed essendo molto bassa sull’orizzonte sarà poco visibile.
Successivamente, alle 21:22 inizierà la totalità; alle 22:13 si avrà la massima oscurità, alle 23:02 si avrà la fine della totalità, e alle 00:02 vi sarà l’uscita dall’ombra. Il fenomeno si concluderà alle 01:00 con l’uscita dalla penombra.

L’ultima eclisse totale di Luna osservabile dal nostro paese si è verificata il 21 febbraio del 2008; per la prossima sarà necessario attendere fino al 28 settembre 2015
In realtà quest’anno il fenomeno della Luna in eclissi si ripeterà il 10 dicembre, ma in quella occasione i fortunati che potranno ammirarla si troveranno in Asia e in Australia, mentre in Italia vedremo solo le ultimissime fasi dell’eclisse.

Questa eclisse sarà particolarmente lunga poiché vedrà la Luna attraversare il cono d’ombra della Terra passando dal centro di quest’ultimo. In molte eclissi la Luna attraversa un’area marginale e meno estesa del cono d’ombra, tanto che l’oscuramento del disco lunare non è uniforme, essendo parte di esso vicino al limite dell’ombra.
In una eclisse “centrale” come questa la Luna tocca il centro del cono d’ombra: per questo motivo potremmo assistere ad un maggior oscuramento della Luna alla fase di massimo della totalità. Queste circostanze si verificano raramente: la prossima accadrà il 27 luglio del 2018.

Queste peculiarità hanno solleticato l’interesse e la curiosità di tantissimi astrofili ed appassionati di fotografia del cielo che si stanno organizzando anche in trasferte osservative per riprendere al meglio il fenomeno in modo da ottenere le migliori immagini d’interesse culturale.

Come di consueto, l’UAI promuove per questa occasione la manifestazione denominata “La Luna Rossa”, una serata di osservazione pubblica nazionale organizzata dalle Associazioni di Astrofili in numerose località italiane.
Sul sito http://astroiniziative.uai.it/ è possibile consultare l’elenco delle iniziative organizzate sul territorio nazionale dagli astrofili.
Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet http://divulgazione.uai.it/, ricco notizie ed approfondimenti, tra cui la rubrica più consultata, il Cielo del Mese.

Per l’occasione sarà attivato anche un collegamento con “Il Cielo in Diretta” iniziativa SkyLive in collaborazione con Unione Astrofili Italiani per mostrare, attraverso Internet, le fasi dell’eclisse riprese dal sistema di telescopi a controllo remoto. Chi non avesse quindi la possibilità di spostarsi per seguire l’evento con il supporto di esperti del settore, potrà farlo comodamente collegandosi al sito www.skylive.it; è necessario scaricare un programma di facile istallazione ed una registrazione assolutamente gratuita per l’accesso immediato alla chat.

Per seguire l’eclisse in compagnia di astronomi professionisti, l’INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica – invita il pubblico a partecipare alle numerose iniziative segnalate sul sito “Media Inaf” alla pagina: http://www.media.inaf.it/2011/06/03/sotto-la-stessa-luna/
Alle iniziative INAF collaborano gli Osservatori Astronomici di Capodimonte (NA), Teramo, Torino, Palermo, Bologna e altre sedi che saranno segnalate sul sito Media INAF.

 

Eclissi di Luna ripresa da Rick Wiggins. Dati: Camera: Nikon D70, Telescopio: AP155EDF no flatner, Mount AP900; località: Manhattan Beach, CALIFORNIA; Ora: Intorno alle 8:01 PM PST. My special thanks go to Rick Wiggins for the permission.


Per coloro che si trovano in zona Mestre-Venezia-Padova si ricorda che anche il Gruppo Astrofili Galileo Galilei di Santa Maria di Sala (Venezia) ha in programma per mercoledì 15 giugno un’incontro tutto speciale:  dalle ore 21 si potrà ammirare la Luna e, tenuto conto che il fenomeno sarà piuttosto lungo, verrà organizzato anche un rinfresco per tutti gli ospiti. Oltre all’eclisse, in queste serate è possibile osservare il pianeta Saturno e le più belle costellazioni primaverili ed estive che iniziano ad apparire all’orizzonte.

L’Osservatorio Astronomico del Gruppo Astrofili Salese è in Via G. Ferraris, 1 a Santa Maria di Sala Venezia, nella zona industriale. L’entrata è libera. Per informazioni, contattare il Presidente del Gruppo Astrofili Tino Testolina al numero 340 34 50 274; sito web:  http://astrosalese.interfree.it/body.html dove è riportata la mappa per raggiungere l’Osservatorio.

Altre informazioni su questa eclissi di Luna: http://tuttidentro.wordpress.com/2011/06/01/l%E2%80%99eclissi-di-luna-del-15-giugno-2011/

Sabrina

Related Posts with Thumbnails

Autore: Sabrina

Ph Doctor in Astronomy (University of Padova, Italy). Translator of the Official Comic Book of the International Year of Astronomy 2009 (IYA2009), "The Lives of Galileo" by Fiami. Member of The Climate Summit Italia. 2013- Project GAPS (Global Architecture of Planetary Systems)-HARPS-N at INAF-Osservatorio Astronomico di Padova and Telescopio Nazionale Galileo (TNG)-Fundacion Galileo Galilei (La Palma, Canary Islands).