Lo Shuttle va in pensione

L’arrivo dello Shuttle Atlantis lo scorso 21 luglio 2011 viene salutato da una folla di gente. Immagine disponibile sul sito della NASA:  http://mediaarchive.ksc.nasa.gov/detail.cfm?mediaid=54945 . Cliccate per ingrandire. Photo credit: NASA/Frankie Martin.

Lo Shuttle Atlantis viene trainato dallo pista di atterraggio, lo Shuttle Landing Facility, a un nuovo impianto, l’Orbiter Processing Facility, presso il Kennedy Space Center della NASA in Florida per l’ultima volta.

L’ultimo viaggio nello spazio dello Shuttle ha avvicinato maggiormente l’opinione pubblica americana al programma dei voli spaziali della NASA.

Ad accogliere questo ritorno a casa dell’Atlantis ci sono migliaia di dipendenti della NASA che hanno lavorato in questi anni per rendere possibile nuovi ed entusiasmanti scoperte scientifiche, che hanno permesso, lanci e rientri, che hanno lavorato notte e giorno per far sì che i lanci fossero sempre possibili e per la salvezza degli astronauti stessi.
Molti di loro ora saranno disoccupati.

Sabrina

Pubblicato da

Sabrina

Ph Doctor in Astronomy (University of Padova, Italy). Translator of the Official Comic Book of the International Year of Astronomy 2009 (IYA2009), “The Lives of Galileo” by Fiami. Member of The Climate Summit Italia.
2013- Project GAPS (Global Architecture of Planetary Systems)-HARPS-N at INAF-Osservatorio Astronomico di Padova and Telescopio Nazionale Galileo (TNG)-Fundacion Galileo Galilei (La Palma, Canary Islands).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *