Mattoni di DNA e proteine nei dischi protoplanetari

Quest’immagine artistica illustra il sistema solare in una versione più giovanile di quella in cui si trova ora il nostro.

Dischi di polvere, come quello mostrato qui, in orbita attorno alla stella, si pensa siano il materiale primordiale da cui si sono formati i pianeti, compresi quelli rocciosi, come Mercurio, Venere, la Terra e Marte.

I ricercatori utilizzando lo Spitzer Space Telescope hanno individuato alcuni dei mattoni primordiali per il DNA e le proteine in uno di questi dischi che appartengono ad una stella chiamata IRS 46. Gli ingredienti, precursori di natura gassosa del DNA e delle proteine chiamate acetilene e acido cianidrico, sono stati rilevati nel disco interno della stella, la regione dove i ricercatori ritengono che i pianeti simili alla Terra avrebbero più probabilità di formarsi.

Fonte Space Images-JPL: http://www.jpl.nasa.gov/spaceimages/details.php?id=PIA03243

Sabrina

Pubblicato da

Sabrina

Ph Doctor in Astronomy (University of Padova, Italy). Translator of the Official Comic Book of the International Year of Astronomy 2009 (IYA2009), "The Lives of Galileo" by Fiami. Member of The Climate Summit Italia. 2013- Project GAPS (Global Architecture of Planetary Systems)-HARPS-N at INAF-Osservatorio Astronomico di Padova and Telescopio Nazionale Galileo (TNG)-Fundacion Galileo Galilei (La Palma, Canary Islands).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.