8 novembre 2011: in avvicinamento l’asteroide 2005 YU55

Il Near-Earth asteroid 2005 YU55 fotografato dall’Osservatorio di Arecibo con il radar planetario lo scorso 19 aprile 2010, quando l’asteroide si trovava a circa 1,5 milioni di chilometri di distanza dalla Terra. Credit: Arecibo Observatory/Michael Nolan.

 

Il prossimo 8 novembre 2011, alle 6.28 pm EST un asteroide delle dimensioni di un aereo passerà in vicinanza della Terra ad una distanza inferiore della distanza media Terra-Luna. La NASA seguirà l’evento.

2005 YU55, con i suoi 400 metri di diametro, è un asteroide di tipo C, che è stato scoperto nel 2005 da Robert McMillan dello SpaceWatch Program dell’Università dell’Arizona, a Tucson. E’ più o meno di forma sferica e scuro, più scuro del carbone. I ricercatori del Near Earth Observation Program della NASA inizierà a monitorare il corpo a partire da oggi utilizzando il telescopio radar di 70 metri di diametro del Deep Space Network a Goldstone, California assieme a quello dell’Arecibo Planetary Radar Facility a Puerto Rico che inizierà a seguito il prossimo 8 novembre, giorno del massimo avvicinamento alla Terra, e continueranno a monitorarlo fino al 10 novembre 2011.

L’orbita di YU55 è ben conosciuta dai ricercatori. Anche se sarà l’oggetto che si avvicinerà di più alla Terra negli ultimi secoli, esso sarà comunque ancora distante dal nostro pianeta, a circa 324 600 chilometri nel suo punto di massimo avvicinamento. Questo corrisponde a circa l’85% della distanza della Luna.

Esso si avvicinerà dal lato verso il Sole, rendendolo difficilmente osservabile in luce visibile se non dopo il suo passaggio nel punto più vicino.

Diversa l’emozione che proveranno i radioastronomi che potranno osservarlo per tutta la durata del suo avvicinamento.

Non vi sarà alcun effetto fisico sul nostro pianeta a causa del passaggio di questo asteroide. Alcune voci che circolavano online su questo passaggio molto ravvicinato con la Terra, in materia di terremoti e fluttuazioni delle maree, di perturbazioni atmosferiche e di altre schiocchezze.

Come nel caso della sfortunata cometa Elenin, anche 2005 YU55 non ha mai costituito una minaccia per la Terra.

 

L’asteroide 2005 YU55 passerà a 0.85 distanze lunari dalla Terra il prossimo 8 novembre 2011. Credit NASA. Cliccare sull’immagine per osservare l’animazione.

“YU55 non rappresenta una minaccia di collisione con la Terra, almeno per i prossimi 100 anni” ha affermato Don Yeomans, direttore del Near-Earth Object Program Office al JPL della NASA. “Durante il suo massimo avvicinamento, il suo effetto gravitazionale sulla Terra sarà così piccolo da essere non misurabile. Non influenzerà nè le maree, nè qualsiasi cosa sulla Terra”.

I ricercatori sono entusiasti di avere un’ottima occasone per studiare a così piccola distanza un oggetto del nostro sistema solare utilizzando i telescopi più grandi di Golstone e di Arecibo che faranno rimbalzare sulla sua superficie una serie di onde radar, ottenendo in questo modo un’indicazione delle sue dimensioni e della sua forma, e si spera di ottenere pure alcune immagini ad altissima risoluzione.

L’utilizzare il radar del Golstone che opera con un software e un hardware aggiornati, le immagini finali di YU55 potrebbero avere una risoluzione molto fine pari a 4 pixel per metro.

Anche se YU55 rimarrà a distanza di sicurezza dalla Terra, l’evento è ancora abbastanza notevole. L’ultima volta che un oggetto così grande è arrivato in prossimità della Terra fu nel 1976 e gli scienziati non erano nemmeno a conoscenza di questo evento! Fortunatamente ora abbiamo programmi come il Near-Earth Objects Observations Program, alias uno “Spaceguard” che permette di identificare gli asteroidi di questo tipo, e si spera di individuarli in tempo per sapere se possono diventare un pericolo per il nostro pianeta sia in un futuro prossimo sia in un futuro lontano.

Ulteriori informazioni sugli asteroidi e sui Near-Earth Objects si visiti il sito del JPL-NASA:  http://www.jpl.nasa.gov/asteroidwatch ; sulla ricerca radar di asteroidi: http://echo.jpl.nasa.gov/ e sul Deep Space Network: http://deepspace.jpl.nasa.gov/dsn .

Fonte: National Science Foundation: Near Earth Flyby of Large Asteroid to occur on November 8: http://www.nsf.gov/news/news_images.jsp?cntn_id=122104&org=NSF
Fonte immagini: http://www.nsf.gov/news/mmg/media/images/asteroid1_h.jpg e http://www.nsf.gov/news/mmg/media/images/asteroid2_h.gif
JPL-NASA: http://www.jpl.nasa.gov/news/news.cfm?release=2011-332&rn=news.xml&rst=3181
Altre informazioni su Universe Today: http://www.universetoday.com/90343/nasa-prepares-for-asteroids-close-pass/

Sabrina

Related Posts with Thumbnails