Foschia blu e arancione su Titano

Questa immagine della sonda Cassini della NASA che punta in direzione della regione polare sud del satellite maggiore di Saturno, Titano, mostra una depressione all’interno degli strati di foschia color arancione e blu vicino al polo sud.

Lo strato di foschia più alto del satellite appare blu in questa foto, sebbene la foschia atmosferica principale sia di colore arancione. La differenza in colore potrebbe essere dovuta alla dimensione delle particelle che costituiscono la foschia. La foschia color blu probabilmente deve essere composta di particelle con dimensioni inferiori rispetto a quelle della foschia arancione.

Vi è pure una zona di transizione tra le due foschie, a circa un terzo dal bordo sinistro dell’immagine, con uno strato più attenuato. Il Polo sud del satellite si trova in alto a destra e, col passare delle ore e lo spostamento del Sole verso nord, sta penetrando nella zona più buia. Lo strato superiore della nebbia è ancora illuminata dalla luce solare.

Le immagini scattate con filtri spettrali rossi, verdi e blu sono state combinate per creare questo foto a colori naturali. Le immagini sono state ottenute l’11 settembre 2011 ad una distanza di circa 134 000 chilometri da Titano. La scala dell’immagine è pari 787 metri per pixel.

Credit: NASA/Ames/JPL-Caltech. Fonte NASA: http://www.nasa.gov/multimedia/imagegallery/image_feature_2140.html

Sabrina

Pubblicato da

Sabrina

Ph Doctor in Astronomy (University of Padova, Italy). Translator of the Official Comic Book of the International Year of Astronomy 2009 (IYA2009), “The Lives of Galileo” by Fiami. Member of The Climate Summit Italia.
2013- Project GAPS (Global Architecture of Planetary Systems)-HARPS-N at INAF-Osservatorio Astronomico di Padova and Telescopio Nazionale Galileo (TNG)-Fundacion Galileo Galilei (La Palma, Canary Islands).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *