Curiosity estende per la prima volta il suo braccio robotico su Marte


Image credit: NASA/JPL-Caltech.

Il rover Curiosity della NASA, che si trova sulla superficie marziana dallo scorso 5 agosto 2012, ha esteso per la prima volta il suo braccio robotico il 20 agosto 2012 utilizzando anche la sua Navigation Camera (Navcam) per catturare questa vista del suo braccio esteso.

Questa immagine è un mosaico composito di vari immagini in miniatura a bassa risoluzione che sono arrivate sulla Terra poche ore dopo l’attività di Curiosity. Una risoluzione maggiore sarà disponibile col tempo.

Il braccio meccanico, della lunghezza di 21 metri, manovra un insieme di strumenti, tra cui una macchina fotografica,un trapano,uno spettrometro, una paletta e vari meccanismi per la scelata e la porzionatura dei campioni di roccia in polvere e del suolo.

I numeri intorno al bordo sono i gradi della bussola e i gradi sopra e sotto la linea orizzontale.

Curiosity è atterrato su Marte due settimane fa per iniziare una missione di due anni con 10 strumenti a bordo per valutare se la zona studio scelta con cura all’interno del Cratere Gale abbia mai offerto condizioni ambientali favorevoli per la vita microbica.

Il JPL, una divisione del California Institute of Technology, Pasadena, gestisce il progetto del Mars Science Laboratory, tra cui Curiosity, per il Science Mission Directorate della NASA con sede a Washington. Il JPL ha progettato e costruito il rover. La The Space Division of MDA Information Systems Inc.  ha costruito il braccio robotico a Pasadena.

Fonte NASA Gallery: Curiosity Extends Arm for First Time on Mars – http://www.nasa.gov/mission_pages/msl/multimedia/pia15692.html e http://www.nasa.gov/mission_pages/msl/news/msl20120820.html

Sabrina

Related Posts with Thumbnails

Autore: Sabrina

Ph Doctor in Astronomy (University of Padova, Italy). Translator of the Official Comic Book of the International Year of Astronomy 2009 (IYA2009), "The Lives of Galileo" by Fiami. Member of The Climate Summit Italia. 2013- Project GAPS (Global Architecture of Planetary Systems)-HARPS-N at INAF-Osservatorio Astronomico di Padova and Telescopio Nazionale Galileo (TNG)-Fundacion Galileo Galilei (La Palma, Canary Islands).