Composti aromatici nella ricerca della vita

Antenne in ascolto di segnali radio provenienti da civiltà extraterrestri. Crediti SETI Institute.

L’utilizzo dei composti aromatici e delle specie molecolari ad essi correlate come tracciante del Carbonio nell’Universo e della Vita nel Sistema Solare

Lo scopo della ricerca che in questi mesi viene portata avanti da Erich Fleming- Research Scientist, Arthur Weber-Senior Research Scientist e da David Summers-Senior Research Scientist del SETI Institute è quello di studiare i composti aromatici e le relative specie molecolari utilizzando le informazioni ottenute come tracciante del carbonio nell’universo e della vita nel Sistema Solare.

L’obiiettivo finale di questo progetto è di determinare se le strutture aromatiche, che sono prevalenti nella nostra biochimica, possano indicare un’origine esogena della vita. Dal momento che tonnellate di molecole organiche arrivano sulla Terra ogni giorno dallo spazio e dato che questa massa potrebbe essere stata milioni di volte maggiore sulla Terra prebiotica, tali molecole potrebbero aver aiutato a rendere la Terra abitabile, forse anche far partire la vita stessa.

Un tale processo può venire genericamente applicato a qualsiasi pianeta abitabile di qualsiasi sistema stellare e di conseguenza, questo è di estremo interesse per il SETI Institute.

Questo programma pone l’attenzione sulla misurazione degli spettri nel lontano e medio infrarosso (IR) delle componenti aromatiche sotto le condizioni rilevanti da un punto di vista astrofisico, realizzando un database di spettri misurati che saranno utili anche per le osservazioni astronomiche, creando dei modelli di emissioni aromatiche e utilizzando la conoscenza acquisita nello sviluppo di strumenti concepiti per nuovi lander planetari e nuove sonde spaziali. Poichè gli aromatici contenenti azoto sono molto importanti per la nostra biochimica, una particolare enfasi viene posta in questi composti.

Tuttavia, questo programma non è limitato ai soli lavori di sperimentazione. Oltre al lavoro proposto, si sta attivamente perseguendo nuovi progetti teorici e osservativi correlati, attraverso collaborazioni con altri ricercatori della NASA, delle università, e organizzazioni no-profit.

Fonte SETI Institute Home – Molecular Species as a Tracer of Carbon in the Universe and Life in the Solar System: http://www.seti.org/seti-institute/project/using-aromatic-compounds-and-related-molecular-species-tracer-carbon-universe

Sabrina

Related Posts with Thumbnails

Autore: Sabrina

Ph Doctor in Astronomy (University of Padova, Italy). Translator of the Official Comic Book of the International Year of Astronomy 2009 (IYA2009), "The Lives of Galileo" by Fiami. Member of The Climate Summit Italia. 2013- Project GAPS (Global Architecture of Planetary Systems)-HARPS-N at INAF-Osservatorio Astronomico di Padova and Telescopio Nazionale Galileo (TNG)-Fundacion Galileo Galilei (La Palma, Canary Islands).