Il Grand Canyon è vecchio quanto i dinosauri

grand-canyon-sunset
Il Grand Canyon. Fonte: http://www.iljournal.it/2012/obama-salva-il-grand-canyon/296419%20/grand-canyon-sunset

 Il Grand Canyon è vecchio quanto i dinosauri che si estinsero circa 65 milioni di anni fa oppure ha un’età di sei milioni di anni, quando i primi antenati umani cominciarono a camminare in posizione eretta?

Un’aspra controversia tra i geologi su questa questione è aperta da tempo e in un recente paper, Rebecca M. Flowers dell’Università del Colorado e Kenneth A. Farley del California Institute of Technology hanno utilizzato una tecnica migliore di datazione basata sul decadimento radioattivo degli atomi di uranio e del torio in atomi di elio in un minerale conosciuto come apatite. Tali atomi di elio vengono trattenuti dai cristalli del minerale solo al di sotto di una determinata temperatura. I ricercatori hanno affermato che tale decadimento ha prodotto una registrazione termica di queste rocce sotto il fondale del canyon. L’isotopo elio-4, infatti, fin quando rimane sotto la superficie, ad alte temperature, si diffonde. Ma man mano che le rocce affiorano, come conseguenza dell’erosione, le temperature scendono e l’elio rimane imprigionato nei minerali, accumulandosi. Se si confrontano i livelli di elio 4 con quelli dell’elio 3, le cui concentrazioni rimangono però stabili, è possibile risalire al tempo in cui le rocce prese in esame si sono raffreddate, e quindi quando sono emerse. Questo significa che tanto più grande è la concentrazione di elio tanto più grande è il tempo che il minerale ha trascorso al di sotto di una temperatura limite, in particolare se la temperatura dei cristalli di apatite è superiore ai 70°C l’elio diffonde e non si conserva. Ma se la roccia è più fredda l’elio si accumula.

dinosauro

In un precedente studio pubblicato nel 2008 si legge che il Grand Canyon dovrebbe avere un’età di circa 17 milioni di anni mentre la teoria più popolare porta ad un valore di gran lunga inferiore, intorno ai 5-6 milioni di anni fa. Secondo la più recente osservazione compiuta da Flowers e Farley, le acque del fiume Colorado devono aver iniziato a scolpire la parte occidentale del Grand Canyon nel Cretaceo, circa 70 milioni di anni fa, mentre la parte orientale probabilmente risale a circa 50 milioni di anni fa. Secondo i ricercatori sarebbe proprio intorno ai 70 milioni di anni che la maggior parte del canyon sarebbe stato scavato.

«Il nostro lavoro sostiene una dicotomia est-ovest nella storia dell’erosione. In ogni caso mi aspettavo che questi risultati avrebbero generato un coro di polemiche: spero, però, che stimoleranno ulteriori ricerche per risolvere questo mistero», ha affermato Rebecca Flowers.

dinosauri_asteroide

Apatite 4He/3He and (U-Th)/He Evidence for an Ancient Grand Canyon, Rebecca M. Flowers & Kenneth A. Farley, Science 21 December 2012: Vol. 338 no. 6114 pp. 1616-1619 – DOI: 10.1126/science.1229390 – disponibile su: http://www.sciencemag.org/content/338/6114/1616.abstract

Articolo disponibile su Science – A grand Old Canyon – http://news.sciencemag.org/sciencenow/2012/11/a-grand-old-canyon.html

National Park Service – News – Grand Canyon Park – Arizona – http://www.nps.gov/grca/parknews/index.htm

Altre informazioni: The New York Times -60-Million-Year Debate on Grand Canyon’s Age : http://www.nytimes.com/2012/11/30/science/earth/study-sees-older-grand-canyon-stirring-controversy.html?_r=0

Sabrina

Pubblicato da

Sabrina

Ph Doctor in Astronomy (University of Padova, Italy). Translator of the Official Comic Book of the International Year of Astronomy 2009 (IYA2009), "The Lives of Galileo" by Fiami. Member of The Climate Summit Italia. 2013- Project GAPS (Global Architecture of Planetary Systems)-HARPS-N at INAF-Osservatorio Astronomico di Padova and Telescopio Nazionale Galileo (TNG)-Fundacion Galileo Galilei (La Palma, Canary Islands).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.