Una stella… in evaporazione!

Questa nuova immagine – eletta a foto della settimana nel sito di Hubble – mostra la stella chiamata HB 184738, nota anche come la stella di idrogeno di Campbell (denominazione lunga, ma sempre assai più facile da ricordare di quella ufficiale…). Già ad un sommario esame, circondata da sbuffi di gas rossiccio: le tonalità di rosso e arancio sono proprio dovute al gas brillante, che comprende in gran parte idrogeno e azoto.

wcStar

La stella HB 184738 è al centro di una piccola nebulosa planetaria. La stella in sé è inscrivibile nella categoria delle [WC], una classe molto rara che assomiglia per certi aspetti alla sua controparte più massiva, le stelle di Wolf Rayet.

Le stelle di Wolf Rayet sono stelle molto calde, una ventina di volte più grandi del Sole (più o meno), che si trovano ad espellere molto rapidamente gli strati più superficiali, perdendo massa. Le stelle di tipo [WC], nonostante le somiglianze “osservative”, sono di natura abbastanza diversa: sono stelle di piccola massa, tipo il Sole, alla fine della loro traiettoria evolutiva. Per quanto ormai abbiamo perso gran parte della loro massa originaria, la parte centrale continua ad espellere materia in modo furibondo, tanto da farle assomigliare – negli effetti – a stelle di Wolf Rayet. Uno dei sistemi migliori per poterle distinguere è analizzare la composizione chimica dei rispettivi venti stellari, che è di norma piuttosto diversa nelle abbondanze di idrogeno, carbonio ed azoto. Dunque una “firma chimica” preziosa che può rivelare il tipo di stella, laddove non si ha accesso a misure dirette di altri parametri, come la massa.

La cosa interessante di HD 184738 è la sua notevole luminosità esibita nella parte infrarossa dello spettro. Inoltre è circondata da materiale e polveri molto simili a quelli che hanno formato la Terra. L’origine della polvere, va detto, non è completamente compresa: ciò non toglie che la stella – in questa peculiare fase evolutiva – costituisca uno spettacolo affascinante…

Adattato da Spacetelescope.org 

Related Posts with Thumbnails

Autore: Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.it