Giovani ma… esuberanti

ZonaFormazione

 Image Credit: Hubble Legacy Archive, NASA, ESA – Processing: Judy Schmidt

Le regioni di formazione stellare non sono zone tranquille, prestate attenzione se passate in loco… Il jet di particelle che vedete nell’immagine contiene elettroni e protoni che si muovono alla rispettabile velocità di centinaia di chilometri al secondo.

La regione mostrata è detta Orion B  – nel Complesso nebuloso molecolare di Orione – ed è abbastanza vicina a noi. Parliamo di 1500 anni luce dalla Terra: una bazzecola, per la scala cosmica. L’immagine è stata acquisita dal Telescopio Spaziale Hubble, in banda infrarossa (la scelta migliore, nel caso di regioni dense di gas e polveri).  La cosa interessante è che in ogni caso i jet sono una cosa rara; questo soprattutto a motivo della loro ridotta durata (appena qualche migliaio di anni) che li rende difficili da scovare…

L’immagine (anche su APOD del 4 febbraio) è veramente suggestiva e rende bene l’idea del meraviglioso groviglio di gas e polvere ed energia che si verifica nelle zone di formazione stellare.

Related Posts with Thumbnails

Autore: Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me