Quei movimenti del Sole

“Non c’è niente da fare. Il Sole al tramonto è sempre uno spettacolo. Dalla finestra della sua camera riesce a gustarsi tutta la lenta discesa del disco rosso, fin dietro il parco. Una cosa sublime. Piano piano il cielo passa da quell’azzurro bello ma un po’ etereo, ad un fantastico colore blu, che per giunta si fa sempre più denso e carico, fino a dissolversi piano in un nero limpidissimo… Così bello che sarebbe quasi da dipingere! Anzi, se fosse brava come nonno Aldo farebbe un bel quadro ad olio. I colori si contrastano sempre di più, le ombre si arricchiscono in profondità e tutto sembra acquistare un rilevo particolare. Tutto è più denso, quasi spumoso, compatto..”

La nostra Anita è alle prese, stavolta, con i movimenti degli astri. La Terra si muove, certo, ma anche il Sole poi non è che rimanga molto fermo. Anzi, tutt’altro. Ma questo lo scoprirà in un serrato dialogo con la sua mamma, che ha il pregio di volerle molto bene ma (come sa chi ha letto gli altri due racconti) il difetto di essere astronoma di professione. Ci sarà posto anche per un progetto di vacanza toscana e la mamma scienziata avrà qualche momento di commozione… ma non voglio rivelare altro della trama. Vi invito a leggere – e se volete, commentare – questo terzo racconto della serie. 

Anita2

Illustrazione di Ilaria Zof

I racconti sono ospitati nel blog Scientificando di Annaria Ruberto. E’ davvero un eccellente blog con orientamento didattico; va detto infatti che i racconti finora pubblicati hanno trovato ottima rispondenza nelle scuole, così mi permetto di inviare eventuali docenti che stiano leggendo a valutare la possibilità di diffonderli proprio con questa funzione. Io ne sarei certo contentissimo (ma Anita ancor più di me…) !

Ringrazio di cuore anche Ilaria Zof per il bel disegno, che tra l’altro – come potrete apprezzare – riprende in chiave graficamente accattivante e spigliata, molti elementi del racconto.

Ma ora, lascio senz’altro la parola ad Anita. Si sta facendo sera, il Sole è al tramonto… 

Pubblicato da

Marco Castellani

Ricercatore astronomo, appassionato di letteratura, musica, computer e programmazione. Marito, papà  di quattro. http://www.marcocastellani.me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.