M8, una Laguna tutt’altro che tranquilla…

Una spettacolare immagine fornitaci dal Telescopio Spaziale Hubble ci consente di entrare fin dentro il “cuore” della Nebulosa Laguna. La regione si presenta come una gigantesca nube brillante, di gas e polvere bombardati continuamente dalla radiazione energetica proveniente dalle stelle in formazione. Il nome evidentemente non rende giustizia alla nebulosa, perché suggerisce un ambiente “placido” laddove invece è sede di fenomeni molto energetici.

Il cuore - tutt'altro che tranquillo - della Nebulosa Laguna (Crediti: NASA, ESA)

E’ stata la Advanced Camera for Surveys a catturare la “drammatica realtà” dell’ambiente di gas e polveri scolpito a “viva forza” dall’intensa radiazione che proviene in quantità dalle stelle giovani di grande massa, in fase di formazione, che occupano il vero cuore della Nebulosa Laguna (altresì chiamata Messier 8).

Messier 8 si trova a circa cinquemila anni luce da noi, nella costellazione del Sagittario; rappresenta davvero una enorme fucina di formazione stellare, estesa per circa un centinaio di anni luce. Nubi di idrogeno stanno lentamente collassando per andare  verso la formazione di nuove stelle, la cui intensa luce ultravioletta riscalda il gas circostante, donandogli la caratteristica coloritura rossiccia dell’immagine.

Già Charles Messier, il celebre astronomo francese del diciottesimo secolo, osservò la nebulosa, tanto che la incluse nel suo famoso catalogo (ecco la ragione per il nome alternativo della Nebulosa Laguna). Tuttavia, il suo piccolo telescopio a rifrazione avrebbe difficilmente potuto svelare la vera natura “turbolenta” della regione, ora pienamente apprezzabile grazie al superbo lavoro del Telescopio Spaziale Hubble!

Space Telescope Press Release

Un viaggio nella Nebulosa Carena

Davvero intriganti, le immagini restituite dal Telescopio Spaziale Hubble della Nebulosa Carena! Nel freddo vuoto cosmico, la radiazione proveniente dalle stelle più grandi scava via materiale dalle gelide nubi molecolari, creando strutture bizzarre ed alquanto fantasiose… Rimangono delle specie di immensi “pilastri” di idrogeno e polvere, che determinano l’aspetto così peculiare e caratteristico della nebulosa.

Cosmic Ice Sculptures: Dust Pillars in the Carina Nebula
Source: Hubblesite.org

L’immagine è in realtà formata da una composizione di diverse foto scattate da Hubble nella Nebulosa Carena, nell’anno 2005, nella “banda dell’idrogeno” (luce emessa dagli atomi di idrogeno) insieme con analoghe osservazioni acquisite quest’anno nella “banda dell’ossigeno”. In entrambi i casi è stata utilizzata la Advanced Camera for Surveys (ACS).

L’immensa Nebulosa Carena si estende per circa 7500 anni luce nella costellazione Carena, del cielo del sud.

HubbleSite Press Release (si veda anche il video su YouTube con un zoom dell’immagine)