La trilogia è completa – GigaGalaxy Zoom Parte 3

La terza immagine del progetto di ESO chiamato GigaGalaxy Zoom è stata messa online, completando  così i tasselli di questo affascinante viaggio virtuale nelle meravigliose profondità della nostra Galassia. Anche le ultime immagini sono state elaborate da una serie di foto corrispondenti a visioni del cielo ottenibili dall’occhio nudo, o al più da un telescopio amatoriale; naturalmente si pensi di trovarsi un un luogo con notti veramente buio, come l’area desertica del Cile dove risiedono i telescopi dell’ESO.

Ricordo che la particolarità del sito risiede nel fatto che le immagini risultano “esplorabili” a diversi livelli di ingrandimento, il che fornisce un piacevole e intrigante effetto di esplorazione della nostra Galassia, che ben viene supportato dalla ottima scelta degli oggetti astronomici.

Una vista spettacolare della Nebulosa Laguna, acquisita con il Wide Field Imager di ESO.
L’immagine copre più di un grado quadrato e mezzo, un’area otto volte quella occupata dalla luna piena.
Crediti: ESO
La terza “istallazione” del progetto ha a che fare con un’altra vista mozzafiato, questa volta trattasi di una ricostruzione a 370 milioni di pixel (!) della Nebulosa Laguna, che si trova a circa cinquemila anni luce verso la costellazione del Sagittario: è una gigantesca nube interstellare, larga ben 100 anni luce, sede di intensa formazione stellare… davvero ottimo obiettivo (basta visitare il sito per convincersene) per il terzo tassello di GigaGalaxy Zoom…!

ESO Press Release

ESO lancia il sito GigaGalaxy Zoom

Davvero, è proprio pieno di stelle, là fuori! Sono appena state rilasciate online le prime tre immagini del nuovo progetto di ESO GigaGalaxy Zoom: queste già ci restituiscono un nuovo stupendo panorama dell’intera volta celeste visto dai siti osservativi di ESO in Cile: un panorama di ben 800 milioni di pixel! Il progetto è in fase di sviluppo, ma già è decisamente interessante, e val  bene una visita: GigaGalaxy permetterà di ammirare il cielo notturno come viene visto, ad occhio nudo, da alcune tra le migliori locazioni osservative nel mondo!

Una veduta panoramica della volta celeste, la prima immagine del progetto GigaGalaxy Zoom di ESO
Crediti: ESO/S. Brunier

L’immagine panoramica a 360 gradi, che copre l’intera volta celeste, rivela come poche altre l’immenso “panorama cosmico” che circonda il nostro piccolo pianeta. La suggestiva immagine serve come introduzione alle prime tre immagini ad alta risoluzione ospitate nel nuovo progetto GigaGalaxy Zoom, lanciato da ESO nel quadro dell’anno internazionale dell’astronomia 2009 (IYA2009). Il progetto ci restituisce una visione mozzafiato della Via Lattea: con questo “strumento” gli appassionati possono imparare in maniera affascinante di quanto differenti ed emozionanti oggetti celesti è composto il cielo, come nebule mutlicolori, stelle in esplosione, residui di supernova, e molti altri, semplicemente cliccando sulle rispettiva immagini.

In tale prospettiva, il progetto cerca di collegare l’esame del cielo notturno fatto ad occhio nudo con tutto quanto si può vedere soltanto con gli strumenti più sofisticati, normalmente appannaggio solo degli astronomi professionisti. La stupenda qualità delle immagini è un doveroso tributo allo splendore dei cielo notturno nei siti di ESO, dove sono localizzati alcuni tra i più efficienti e produttivi telescopi nel mondo.

ESO Press Release