A due passi dalla nana bruna

Non è una stella perché la sua temperatura è bassissima. Ha le dimensioni di Giove, il più grande pianeta del Sistema Solare, e una massa da 5 a 30 volte maggiore. Vaga solitario a meno di 10 anni luce dalla Terra. Secondo il gruppo di ricerca che ha scoperto questo strano oggetto, si tratta della nana bruna più vicina finora nota. A descrivere il corpo celeste, chiamato in sigla UGPS 0722-05, è stato Philip Lucas dell’Università di Hertfordshire, in un articolo su arXiv.org (“Discovery of a very cool brown dwarf amongst the ten nearest stars to the Solar System.)

Le nane brune, spiegano i ricercatori, hanno una massa troppo piccola per sostenere una fusione nucleare, come accade per le stelle come il nostro Sole. La nana bruna scoperta dal gruppo di Lucas è stata individuata nello spettro infrarosso. Si trova a soli 9,6 anni luce dalla Terra, circa il doppio della distanza fra Proxima Centauri e il Sole, la stella limitrofa al nostro sistema planetario. Dalle prime misure sembra che la nana bruna sia anche la più fredda mai scoperta, con temperature che vanno da 130 a 230 gradi: per eguagliare l’energia del Sole occorrerebbero 3,8 miliardi di stelle come queste. Le nane brune furono scoperte nel 1995, e da allora gli astronomi ne hanno scoperte diverse centinaia. Si stima che le nane brune siano circa un terzo del numero di stelle.

Articolo originale apparso su Media INAF