Carnevale della fisica #40: Fisica ed arte

Così siamo giunti ad un numero bello tondo… l’edizione del Carnevale della Fisica che andiamo ad introdurre è la quarantesima. E’ anche la seconda che abbiamo il piacere di ospitare su GruppoLocale: dopo l’edizione #27 che aveva a tema La fisica nella letteratura italiana (con il quale abbiamo avuto anche il piacere di andare sotto i riflettori dl Media INAF) ora apriamo con un tema affine, e pensiamo ugualmente intrigante, Fisica ed arte.

"Geomagnetismo astratto": le inversioni geomagnetiche terrestri degli ultimi 160 milioni di anni (Credits: Christophe Gissinger)
“Geomagnetismo astratto”: le inversioni geomagnetiche terrestri degli ultimi 160 milioni di anni (Crediti: Christophe Gissinger)

E’ un tema che sentiamo affine per molte ragioni. La fisica indaga il mondo fisico e il cosmo, l’arte pure è una forma di indagine, in fondo. E’ un’indagine nel mistero incredibile dell’essere umano, nella sua creatività, nel suo lavorare per esprimere senso e significato. C’è una stessa tensione che si articola in modi diversi. Di questo siamo convinti e lo sa anche chi ci segue nella nostra pagina Facebook – dove mescoliamo da tempo post di aggiornamento scientifico, divulgativi ma rigorosi, a testi poetici, brani musicali, opere visive, aventi a tema lo spazio e il suo fascino.

Non dimentichiamoci, inoltre, che molto spesso le stesse rappresentazioni grafiche di fenomeni fisici possono acquistare una indubbia (e a volte involontaria…) valenza artistica, come nel caso raffigurato qui sopra.

Così vi invitiamo in questo mese a scrivere un intervento a tema, pubblicarlo sul web – sul vostro blog o da qualche parte – e farcene avere notizia. Alla fine del mese listeremo tutti gli interventi elaborati nel rispetto delle regole, le quali mirano a tutelare la corretta divulgazione della scienza (perfettamente compatibile con la creatività). Per il resto, sbizzarrite pure la fantasia! Dopotutto è un carnevale. Sentitevi liberi di contaminare la scienza con l’arte, sospetto che ne potremmo avere molti vantaggi…

Pubblicato da

Marco Castellani

Astrofisico, divulgatore, scrittore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *